Main Content

Prevenzione della corruzione

Piano triennale per la prevenzione della corruzione e della trasparenza

Indietro
Ricerca
In corso

2 schede trovate

Oggetto Note Caricamento Aggiornamento Allegati Link
PIANO TRIENNALE PER LA PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE E PER LA TRASPARENZA 2018 - 2020, approvato con deliberazione G.C. N. 13 DEL 27.01.2018   29-03-2018 29-03-2018 testo
9,49 MB
 
Con deliberazione G.C. n. 11 del 28.01.2017, è stato approvato il Piano triennale per la prevenzione della corruzione e per la trasparenza e l'integrità per il triennio 2017/2019. La normativa nazionale di riferimento è la seguente: - L. 06.11.2012, n. 190 "Disposizioni per la prevenzione e la repressione della corruzione e dell'illegalità nella Pubblica Amministrazione"; - il D.Lgs. 14.03.2013, n. 33 e s.m.i. "Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle Pubbliche Amministrazioni"; - la deliberazione della Commissione Indipendente per la Valutazione e l'Integrità delle Amministrazioni Pubbliche - (CIVIT ora ANAC) n. 72/2013, con la quale è stato approvato il Piano Nazionale Anticorruzione; - la determinazione dell'Autorità Nazionale Anticorruzione n. 831 del 04.08.2016 "Determinazioni di approvazione definitiva del Piano Nazionale Anticorruzione 2016"; - il D.Lgs. 25.05.2016, n. 97 "Revisione e semplificazione delle disposizioni in materia di prevenzione della corruzione, pubblicità e trasparenza, correttivo della legge 6 novembre 2012, n. 190 e del decreto legislativo 14 marzo 2013, n. 33, emanato ai sensi dell'articolo 7 della legge 7 agosto 20156, n. 124 in materia di riorganizzazione delle amministrazioni pubbliche; - la delibera ANAC n. 1310 del 28.12.2016 "Prime linee guida recanti indicazioni sull'attuazione degli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni contenute nel D.Lgs. n. 33/2013, come modificato dal D.Lgs. n. 97/2016".   14-04-2017 14-04-2017 testo
82,96 MB
 
I dati personali pubblicati sono riutilizzabili solo alle condizioni previste dalla normativa vigente sul riuso dei dati pubblici (direttiva comunitaria 2003/98/CE e d.lgs. 36/2006 di recepimento della stessa), in termini compatibili con gli scopi per i quali sono stati raccolti e registrati e nel rispetto della normativa in materia di protezione dei dati personali.